Dignità e rispetto

Tu, uomo-persona, hai per me un valore assoluto. Dovresti essere lo scopo di ogni azione personale e sociale e non potrebbe essere mai giustificato un uso di te come mezzo per soddisfare scopi di altra natura.
Dovremmo avere tutti pari diritto ad essere pensati con rispetto, in maniera incondizionata.
Facendo appello ad un uso “etico” della mia intelligenza, non vedo motivi per giustificare discriminazioni di alcun genere rivolte a singoli individui o categorie di persone, perché
questo sarebbe in sé il fallimento di ogni religione, politica, scienza e scuola di pensiero.
I difensori e simpatizzanti di Abele non mandino mai a morte Caino!
E salvare molte vite non giustifica mai l’uccisione di un singolo uomo.

I commenti sono chiusi